Farmacia Boccia
Via Martiri della LIberta' 20/b
Mottalciata (BI)
P.IVA 01915580029

HOME
INFORMAZIONI VARIE



LE ZECCHE


Consigli di prevenzione per escursionisti e per chi vive volentieri in mezzo alla natura.
A cura del Dr Aureliano Salatino del Servizio d' Igiene e Sanita' Pubblica e del Dr Antonio Curcio del Servizio di Sanita' Pubblica Veterinaria del Dipartimento di Prevenzione A.S.L. Biella. Direttore: Dr Luca Sala

COSA SONO LE ZECCHE
Le zecche sono parassiti che per completare il loro ciclo biologico hanno bisogno di sangue, pertanto parassitano animali sia selvatici (caprioli, cervi, volpi, lepri, roditori) che domestici (bovini, cani, gatti, piccioni, ecc.) ed occasionalmente anche l'uomo rimanendo attaccate alla cute per nutrirsi.

DOVE SI TROVANO LE ZECCHE
Le zecche vivono in diversi ambienti umidi, ombreggiati, ricchi di vegetazione, ai bordi dei sentieri dove possono aspettare sull'erba l'ospite su cui trasferirsi. Vivono anche negli ambienti confinati, nascoste fra le crepe dei muri e dei pavimenti.

CICLO BIOLOGICO
Il ciclo si compie su uno o piu' ospiti attraverso quattro stadi: uovo, larva, ninfa e adulto.

STAGIONALITA'
Le zecche attaccano piu' frequentemente in primavera, estate ed inizio autunno.

PERCHE' SONO PERICOLOSE?
La zecca piu' pericolosa per l'uomo e' quella dei boschi (Ixodes ricinus) che puo' causare la Borreliosi e l'Encefalite da zecche. Anche la zecca del cane (Rhipicephalus sanguineus) puo' essere dannosa per l'uomo perche' puo' trasmettere il batterio della Febbre Bottonosa.

COME EVITARE LE ZECCHE
Se passeggi spesso nei boschi e nei prati in primavera ed estate:
  • Indossa abiti chiari che facilitano l'individuazione delle zecche e le attraggono meno
  • Utilizza camicie a maniche lunghe e maglie infilate nei pantaloni, pantaloni lunghi infilati nelle calze, scarpe chiuse e alte
  • Sulla pelle esposta e sugli abiti applica prodotti repellenti che sono comunemente usati, osservando le indicazioni del produttore
  • Nel dubbio, al ritorno, controlla gli abiti e tutto il corpo. Fai una doccia e se possibile lava gli abiti ad almeno 60. Controlla l'equipaggiamento per non portare zecche in casa
COME RIMUOVERE LA ZECCA
Se sei stato morsicato:
  • Afferra il parassita con una pinzetta tenuta il piu' possibile vicino alla pelle e staccala senza stringere troppo e senza strappi ma con una trazione lieve e continua.
  • Disinfetta la ferita
  • Se una parte della zecca rimane nella pelle, rimuovila con la punta di un ago sterile.
  • Dopo la rimozione bisogna osservare per un periodo di 40 giorni se compaiono segni e sintomi di infezione
COME PROTEGGERE CANI E GATTI
Usa sostanze repellenti consigliate dal Veterinario (collari, spray, ecc.)
Ispeziona glia animali e le cucce
Estrai le zecche come per l'uomo.

COSA NON FARE
  • Non toccare la zecca con le mani nude ma con i guanti
  • Non schiacciarla
  • Non usare olio o altri liquidi, non bruciare la zecca per evitare il rigurgito di secrezioni infette sulla ferita
QUANDO ANDARE DAL MEDICO
Anche se la maggior parte delle punture da zecca non portano conseguenze, e' necessario andare dal Medico se compaiono sintomi di reazione allergica, orticaria, gonfiore, difficolta' a respirare, febbe, ecc.


  • e-mail del Dipartimento di Prevenzione di Biella: prevenzione@aslbi.piemonte.it
  • Bibliografia disponibile presso il Diparimento di Prevenzione di Biella